Lavora in sicurezza con i dispositivi anticaduta per tetti e coperture

Lunedì 23 Luglio 2018

Durante la copertura di qualsiasi edificio il pericolo di caduta è sicuramente la preoccupazione maggiore: c’è il pericolo di caduta per sfondamento, per scivolamento o cadute dai bordi, anche su pendenze minime. Nessuno dovrebbe mai lavorare senza protezioni sufficienti a garantire la propria incolumità e quella dei propri dipendenti, ed è per questo che Lu.Bi ti consiglia di rispettare gli obblighi delle normative vigenti.

 

Ascolta i consigli degli esperti, lavora in sicurezza con i dispositivi anticaduta per tetti Lu.Bi!

 

Cosa sono i dispositivi anticaduta per tetti?

I dispositivi anticaduta per tetti sono una protezione essenziale durante la fase lavorativa in altezza, per eliminare il pericolo di caduta dall’alto. I sistemi anticaduta per tetti (di vario tipo) sono regolati dalla norma UNI EN 363:2008: un dispositivo certificato è il risultato di una combinazione di almeno 3 componenti specifici, separabili o non, inefficaci se considerati singolarmente, finalizzati alla protezione dell’individuo contro ogni caduta.

I componenti di un sistema anticaduta

Questi dispositivi devono necessariamente disporre di almeno 3 elementi per poter funzionare correttamente:

  • Il punto di ancoraggio, un sistema inamovibile resistente in grado di assicurare una presa salda sul supporto fisso sul quale si sta lavorando.
  • L’imbracatura, ovvero un dispositivo di presa indossabile che permette la massima libertà di movimento dell’operatore.
  • L’elemento di collegamento tra il punto di ancoraggio e l’imbracatura, conforme alla norma tecnica del proprio settore industriale.

 

Le proposte di Lu.Bi

I dispositivi anticaduta sono fondamentali per la sicurezza dei lavoratori, possono salvare delle vite ed è necessario scegliere accuratamente il sistema anticaduta corretto. Lu.Bi è in grado di consigliarti il sistema migliore per ogni tipo di lavoro e fornisce ogni tipo possibile di attrezzatura per la sicurezza su tetti e coperture.

 

  • Cordini anticaduta: i cordini sono oggetti indispensabili per collegare l’imbracatura ai vari punti di ancoraggio prefissati. Ne esistono molti modelli, singoli, doppi, di varie lunghezze, materiali e connettori diversi.

 

  • Imbracature di sicurezza: l’imbracatura è quella parte del sistema anticaduta che si adatta al corpo e per questo deve garantire il massimo comfort e libertà di movimento. Devono essere regolabili e semplici da indossare, adattandosi a qualsiasi conformazione fisica.

 

  • Arrotolatori anticaduta: dispositivo molto importante che permette il corretto svolgimento del nastro di sicurezza per lavorare anche a quote pericolose senza preoccupazioni. Un arrotolatore anticaduta dev’essere in grado di bloccare il cavo in caso di caduta e dev’essere resistente evitando l’azione abrasiva di numerose ore di lavoro in altezza.

 

  • Dispositivi a fune: questi dispositivi sono composti da corde e cordini di sicurezza terminanti in un cappio per l’aggancio ai moschettoni. I sistemi a fune Lu.Bi sono realizzati solo con materiali di altissima qualità, resistenti e certificati.

 

  • Connettori anticaduta: diversi tipi di anelli, moschettoni e spallacci, ganci e cinghie della massima qualità, per garantire la corretta connessione tra i diversi elementi dei sistemi anticaduta. Devono facilitare lo scorrimento delle funi e garantire il massimo comfort anche in caso di salvataggio di persone non coscienti.

 

  • Kit anticaduta: i kit completi anticaduta Lu.Bi hanno prezzi molto vantaggiosi rispetto all’acquisto dei singoli prodotti e contengono l’attrezzatura base necessaria per garantire la sicurezza dell’operatore. Tutti i prodotti all’interno del kit sono scelti accuratamente da Lu.Bi e certificati secondo le più severe normative europee.

 

Un tetto può diventare un ambiente di lavoro rischioso, scegli i dispositivi anticaduta Lu.Bi e lavora in totale sicurezza!

Scrivi un commento