Vi informiamo che tutti gli ordini verranno gestiti a partire da lunedì 24 agosto. Il nostro negozio resterà chiuso dall'8 al 23 agosto.

Proteggersi dal freddo con l’abbigliamento termico da lavoro

Mercoledì 30 Maggio 2018

Le fredde mattine d’inverno sono un incubo per chi lavora in cantiere, all’aperto: sveglia presto tutti i giorni, a qualsiasi temperatura, in qualsiasi condizione. Per fortuna con l’abbigliamento termico da lavoro adatto è possibile ridurre notevolmente il rischio di malattie e disagio che la stagione fredda porta con sé.

Durante la valutazione dei rischi, il datore di lavoro è tenuto a verificare quali condizioni particolari esistano in azienda, tra queste, le basse temperature sono uno dei fattori di rischio da non sottovalutare, come anche l’umidità o il bagnato. Fornire gli strumenti adatti a combattere il freddo è obbligatorio oltre che buona norma, lavorare al gelo è molto rischioso per la salute ed è necessario contrastarlo con il giusto abbigliamento termico.

Quali sono le professioni più a rischio?

È detto un ambiente di lavoro freddo quando la temperatura media si aggira sotto ai 15°, già in queste condizioni il rischio di malanni, insensibilità e geloni è piuttosto alto, se invece la temperatura scende ulteriormente, per esempio sotto i 5°, allora il rischio d’ipotermia aumenta. Le professioni più a rischio sono quelle che:

  • Mantengono i locali a basse temperature;
  • Professioni in altitudine;
  • Per cui lavori all’esterno;
  • Professioni in acque fredde.

Quali sono le caratteristiche che deve avere il giusto abbigliamento termico?

L’abbigliamento termico da lavoro dev’essere quello più adatto al tipo di lavoro che fai, i rischi che si corrono indossando abiti da lavoro sbagliati sono troppo alti e non ne vale davvero la pena.

  • Protezione dal vento: lavorare esposto all’azione del vento può causare una grande varietà di disturbi, chiamati anemopatie, quali il risveglio di nevralgie alle articolazioni e ai denti, favorisce l’insorgere di malattie cardiovascolari, crisi di glaucoma, aumenta il rischio di trombosi, emboli polmonari e tanti altri disturbi. Per questo è importante indossare l’abbigliamento termico adeguato, prodotto con materiali antivento di alta qualità.
  • Impermeabilità: bagnarsi sul lavoro è molto facile se si lavora all’aperto, rischiando di prendere la pioggia, o a stretto contatto con l’acqua. Rimanere bagnati a causa dell’abbigliamento scorretto è molto rischioso per la salute, per evitare fastidiosi disturbi è necessario procurarsi indumenti perfettamente impermeabili.
  • Imbottitura: il tipo di materiale e di imbottitura possono variare sensibilmente la capacità di un indumento termico di trattenere il calore, proteggendo dal gelo invernale. Scegli solo l’abbigliamento termico da lavoro con imbottiture e materiali di qualità, come per esempio il Thinsulate, grazie alla sua capacità di trattenere il calore corporeo.
  • Resistenza agli agenti esterni: l’abbigliamento termico da lavoro di alta qualità dev’essere in grado di proteggerti da eventuali agenti esterni, perché durante l’inverno non è solo necessario essere ben imbottiti ma protetti da tutto ciò che il lavoro comporta, come materiali ignifughi o anticorrosione.
  • Comodità: l’abbigliamento termico rischia di essere molto ingombrante se troppo imbottito, per lavorare al massimo dell’efficienza è necessario che siano indumenti comodi e leggeri, che permettano di muoversi agilmente.

L’abbigliamento termico di Lu.Bi

Lu.Bi è l’azienda di Bergamo, provincia nota per la sua attività industriale e manifatturiera, che fornisce gli strumenti necessari a contrastare i pericoli sul luogo di lavoro. Da oltre 10 anni Lu.Bi conosce le esigenze dei lavoratori e seleziona solo i migliori marchi a livello internazionale! Lu.Bi dispone di una vasta gamma di abbigliamento termico da lavoro e invernale, dalle giacche in micropile alle felpe zip, dalle giacche antivento all’intimo per l’inverno.

 

Stanco di lavorare al freddo? Segui i consigli di Lu.Bi e scegli l’abbigliamento termico da lavoro più adatto a te

Scrivi un commento